Quattro città per quattro storie: le vite di Gaelle, Chuck, Bimbo e Jan scorrono parallele, come quelle di miliardi di persone. Ognuno, perso nei suoi affanni, continua a vivere spinto da una forza inarrestabile che non concede tregua. Le tappe sono obbligate, simili, inevitabili; nessuno sembra poter veramente decidere della propria esistenza. Un avvenimento impercettibile quanto inaspettato trasforma il banale in eccezionale: una lettera anonima sconvolge la percezione della realtà e invita a reagire. Da questo momento quelli che erano degli individui anonimi diventano i protagonisti della propria vita, veri personaggi di un romanzo ancora da scrivere. Con una scrittura agile e sperimentale, Filippo Lubrano ci accompagna alla scoperta delle infinite possibilità umane, attraverso le pagine di un libro disincantato ma poetico, costruito a spirale come il guscio di una lumaca. Anzi, di una chiocciola, che ha l’immensa fortuna di potersi davvero sentire a casa. Ovunque si trovi.

LE LUMACHE NON DOVREBBERO MORIRE DI MAGGIO

€ 4,99Prezzo

    © 2020 LINEE INFINITE DI SIMONE DRAGHETTI E LUCA RIBONI SNC
    Sede Legale - Via Lago Gerundo 2, 26900 Lodi (LO)

    Uffici: Via Antonio Lombardo 2, 26900 Lodi (LO)
    Tel.  3662594833 

    e-mail: info@lineeinfinite.net

    Posta certificata: lineeinfinite@arubapec.it
    CODICE FISCALE E PARTITA I.V.A.:05718190969 - REA:1461134

     

    Note legali - Privacy - Credits

    • Facebook Social Icon
    • YouTube Social  Icon
    • Twitter Social Icon
    • instagram